Conad Lamezia-Letojanni 3-1

Lamezia Terme, Lunedì 05 Marzo 2018 - 19:50 di Redazione

Dopo la settimana di sosta di riparte subito con il piede giusto, con un’altra vittoria, contro la Savm Costruzioni  Letojanni che rinsalda il primato in classifica della Conad Lamezia.  Subito una novità in campo nello schieramento giallorosso. In banda ci sono Del Campo e Polignino, Bruno e Garofalo, non al top, partono dalla panchina. Per il resto tutto confermato con Gerosa-Spescha in diagonale principale, Turano-Alborghetti al centro e Zito libero.  La fase di studio dura qualche scambio poi la Conad prende le misure all’avversario e comincia  a far male. Sono due attacchi consecutivi di Del Campo a incanalarla sui binari giusti per la Conad (10-7). Un muro di Polignino su Corso vale il +4 (14-10). Poi un errore in attacco di Letojanni e un ace di Polignino aumentano ancora il distacco (17-11). Il turno in battuta di Del Campo si rivela poi determinante, il numero 10 forza parecchio la battuta, la ricostruzione avversaria ne risente e Spescha e compagni prendono il largo 23-14. Il punto decisivo, quello che permette alla squadra di Nacci di chiudere senza grossi affanni il parziale (25-16), lo mette a terra Alborghetti.  Un primo tempo di Turano, un ace di Gerosa, un lungo linea di Spescha, un rigore ancora del capitano, un errore in palleggio fischiato a Schifilliti e un diagonale di Del Campo  caratterizzano il convincente avvio di secondo set (6-0) che parte senza variazioni di uomini rispetto al primo. Letojanni non riesce a reagire, la Conad è padrona del campo. A metà set Nacci cambia la diagonale principale Gerosa-Spescha dando spazio anche ad Alfieri e Sarpong che ha subito un impatto positivo sulla gara stampando a terra due punti consecutivi (21-13). È ancora un punto di Alborghetti, questa volta a muro su Mazza, a chiudere il parziale, nuovamente con il punteggio di 25-16.  Nel terzo set la Conad non cambia ma prova a farlo Letojanni. Centonze cambia il palleggiatore, fuori Schifilliti dentro Degli Esposti, ma la musica, almeno inizialmente, non cambia. Dopo il primo punto concesso agli avversari ne arrivano 4 consecutivi dei lametini che incanalano subito il set nel migliore dei modi. Cala però la concentrazione degli uomini di Nacci che cominciano a commettere qualche errore di troppo permettendo a Letojanni di rientrare in gara (14-13) e di credere nella rimonta. I siciliani si rifanno sotto prepotentemente e approfittando dei tanti errori commessi dai giallorossi e di una maggiore verve e incisività in attacco mettono anche la testa avanti (21-22). Sul 22-24 addirittura Letojanni ha due palle per chiudere il set che i lametini riescono ad annullare. Ne arriva però una terza che questa volta va a buon fine grazie ancora ad un errore della Conad (appoggio di Polignino a rete).  Al rientro in campo c’è Bruno al posto di Polignino in banda. La Conad riparte forte decisa a non commettere più gli errori che avevano caratterizzato il terzo parziale ma di fronte si trovano una squadra rinfrancata nell’autostima e nel morale, che ora lotta su ogni pallone come non aveva fatto nei primi due parziali. Trascinata dai punti di Spescha e Del Campo la Conad allunga in maniera considerevole (14-8). La pressione dei giallorossi, tornati quelli di sempre, fa perder certezze agli avversari e due aces consecutivi del capitano (10-18) le disintegrano. Arrivano poi in serie l’ace fortunoso, con l’aiuto della rete di Bruno, un muro, l’ennesimo di Alborghetti, gli attacchi vincenti di Del Campo e Sarpong e ancora un muro di Alborghetti per chiudere il parziale 25-12. Da segnalare negli scambi finali anche l’esordio casalingo per il libero lametino Pasquale Chirumbolo.



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 03453040796 Media Web srls
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code