Soffre ma vince il Volley Soverato: è capolista solitaria

Soverato, Giovedì 30 Novembre 2017 - 10:31 di Redazione

Soffre ma vince il Volley Soverato che da questa giornata di campionato è capolista solitaria del Samsung Galaxy Volley Cup A2. Le ragazze di coach Leonardo Barbieri hanno superato in trasferta la Golem Olbia per tre set a uno dopo una partita, come da previsione, non semplice e con tante insidie. Un successo pesante, proprio perché ottenuto nonostante le difficoltà incontrate nell’arco di questo incontro. Golem Olbia ha lottato alla grande, nonostante le assenze ma la squadra del presidente Matozzo nei momenti cruciali ha avuto la meglio. Passiamo al match. Squadra di casa con assenze importanti e in campo con Simoncini al palleggio e Muresan opposto, al centro Bartolini e Barazza, in banda Uchiseto e Iannone con libero Barbagallo; dall’altra parte le calabresi di coach Barbieri schierano la diagonale  Pizzasegola – Mc Mahon, al centro la coppia Frigo – Bertone, schiacciatrici Donà e Gray con libero Giorgia Caforio. Inizia la partita e le locali di coach Giangrossi nonostante le defezioni in squadra partono giocando alla pari con le più quotate avversarie; parte bene la rumena di casa Muresan e dopo i primi scambi le squadre sono appaiate sul 7-7. Olbia tenta l’allungo sul 10-8 ma Soverato riprende subito le padrone di casa; è sempre Muresan che mette a terra paloni pesanti per la sua squadra che conduce adesso 16-14 con Donà e compagne che al momento devono inseguire le avversarie. E’ Gray con un bel pallonetto ad effettuare il sorpasso 17-18 prima del muro di Bertone che dà il più due alle calabresi e coach Giangrossi chiama time out sul 17-19. Non molla la Golem che raggiunge la nuova parità sul 20-20 con tempo questa volta chiamato da Barbieri. Soverato un po’ impreciso adesso in attacco e le sarde passano a condurre, prontamente riprese da Mc Mahon 21-21; fasi decisive del set e squadre che lottano punto a punto. Doppio vantaggio casalingo e cambio nel Soverato con Valli in campo per Gray sul 23-21. Iannone trova due set point 24-22 e Muresan chiude subito 25/22. Parte bene Soverato nel secondo set portandosi avanti 2-6 ma le sarde si rifanno sotto e poco dopo sono a meno uno, 7-8. Sorpasso locale e coach Barbieri opta per il cambio chiamando dentro Taborelli al posto di Mc Mahon; fase di equilibrio adesso con le squadre in parità 14-14. E’ Gray con una pipe a dare il più due a Soverato, 14-16 con time out chiesto da coach Giangrossi per la Golem. Al rientro, Soverato tenta di allungare ancora con Taborelli 16-19 e Gray porta a quattro il vantaggio, 17-21 con altro time out per le locali. Spinge Soverato e Gray regala sei palle set con la squadra di Barbieri che chiude dopo l’errore al servizio di Iannone per 19/25. Nel terzo parziale Soverato è subito avanti 0-3 ma Olbia non rimane a guardare e cerca di non perdere contatto dalle calabresi, 2-4 e 10-12. Tenta di allungare la squadra ospite ma Olbia si mantiene vicina nel punteggio 15-16 ed è time out per Soverato dopo due errori in attacco delle biancorosse. Allungano Bertone e compagne, 17-20 con Frigo al servizio. Coach Giangrossi chiama time out con Soverato avanti 18-21; al rientro Gray porta a quattro le distanze e arrivano cinque palle set, 19-24 con nuovo tempo chiesto dalla Golem. Chiude il set la squadra di coach Barbieri per 19/25 con attacco dalla seconda linea di Alexa Gray. Inizia il quarto gioco con Olbia e Soverato sul 3-3 ma sono le biancorosse con muro di Donà a prendere il primo vantaggio, 3-6 ma poco dopo è nuova parità 7-7 e 10-10. Viene fuori adesso Olbia e Barazza realizza il 14-12 con coach Barbieri costretto al time out; dentro Mc Mahon per Taborelli con Soverato sotto di tre punti, 15-12. Soverato adesso in difficoltà e arriva un altro time out con Olbia avanti 17-13; al rientro dimezza lo svantaggio Soverato e questa volta il time out è per le sarde. Raggiunge la parità la compagine ospite 19-19 con Donà al servizio; fasi decisive del set e squadre che non mollano un centimetro in campo, 22-22. Squadre sul 23-23 con Gray in battuta e Mc Mahon, dopo un lungo scambio, con un pallonetto guadagna il match point, 23-24 con coach Giangrossi al time out. Sbaglia il servizio Gray e si và ai vantaggi con muro della neo entrata Millesimo, altro match point, 24-25. Nuovo errore al servizio di Soverato ed è parità; punto di Uchiseto e vantaggio Olbia annullato da Donà, 26-26. Nuova opportunità per le sarde e Gray annulla dal centro, 27-27 ma Bartolini regala un'altra palla set ancora annullata da Soverato. Punto di Iannone e Olbia ha un'altra chance che sbaglia malamente con un servizio fuori. Muro out di Mc Mahon e la Golem è avanti 30-29 con Gray che rimette ancora in parità; attacco fuori di Olbia e terza palla match per le calabresi con Soverato che questa volta non sbaglia e chiude 30-32 il set vincendo tre a uno la gara. Gioia meritata a fine gara per le “cavallucce marine” che complice la vittoria al tie break di Mondovì, guidano da sole la classifica con un punto di vantaggio proprio sulle piemontesi. Nel prossimo turno, Frigo e compagne riceveranno al “Pala Scoppa” la visita della Conad Ravenna.    

Golem Olbia         1 Volley Soverato    3                     Parziali set: 25/22; 19/25; 19/25; 30/32  

GOLEM OLBIA: Simoncini 3, Uchiseto 18, Spinello ne, Murru ne, Bartolini 10, Cecconello, Barbagallo (L), Caboni, Barazza 15, Iannone 12, Muresan 18. All.: Pasqualino Giangrossi

  VOLLEY SOVERATO: Bacciottini , Millesimo 1, Formenti ne, Bertone 11, Donà (K) 11, Gray 36, Frigo 9, Pizzasegola 1, Valli, Caforio (L), Taborelli 5, Mc Mahon 8. Coach: Leonardo Barbieri  

ARBITRI: Selmi Matteo – Verrascina Antonella  

MURI: Olbia 3, Soverato 12



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 03453040796 Media Web srls
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code