Reggina-Catanzaro, risse e petardi: ammende e squalifiche

Catanzaro, Martedì 05 Settembre 2017 - 18:01 di Redazione

Un episodio accaduto al rientro dagli spogliatoi costa caro a Catanzaro e Reggina. Una rissa si è verificata tra tesserati e dirigenti, squalificati dal giudice sportivo. Petardi e fumogeno dei tifosi costano caro al Catanzaro.

Ammenda di  3.000,00 euro alla Reggina perché persona non identificata, ma riconducibile alla società, non inserita in distinta, al rientro negli spogliatoi alla fine del primo tempo, profferiva espressioni minacciose nei confronti di un giocatore della squadra avversaria, innescando una breve rissa; perché persona riconducibile alla società e inserita in distinta ma priva di tesseramento e di autorizzazione all'accesso in campo al rientro delle squadre in campo, nel tunnel di accesso al terreno di gioco, partecipava a una rissa tra alcuni tesserati delle due società (espulso); perché propri sostenitoriintroducevano e facevano esplodere alcuni petardi nel proprio settore, senza conseguenze (r.proc.fed.).

Ammenda di 2.000,00 euro per il Catanzaro perché propri sostenitori, in campo avverso, introducevano e facevano esplodere alcuni petardi nel proprio settore; gli stessi introducevano, accendevano e lanciavano un fumogeno nel recinto di gioco e uno sul terreno di gioco, il tutto senza conseguenze (r.proc.fed.).

DIRIGENTI: INIBIZIONE FINO AL 3 OTTOBRE 2017

GRECO VINCENZO (REGGINA) perché, al rientro delle squadre in campo, nel tunnel di accesso al terreno di gioco,partecipava a una rissa tra alcuni tesserati delle due società; perché si rivolgeva a un Delegato di Lega Pro strattonandolo e minacciandolo più volte (r. proc.f ed., espulso).

INIBIZIONE FINO AL 19 SETTEMBRE 2017: BASILE SALVATORE (REGGINA) perché, al rientro delle squadre in campo, nel tunnel di accesso al terreno di gioco, partecipava a una rissa tra alcuni tesserati delle due società (espulso).

ZUDDAS VALERIO (REGGINA) perché, al rientro delle squadre in campo, nel tunnel di accesso al terreno di gioco, partecipava a una rissa tra alcuni tesserati delle due società (espulso).

SQUALIFICA PER TRE GARE EFFETTIVE

ASSUMMA GIUSEPPE FABIO (REGGINA) perché alla fine del primo tempo, al rientro negli spogliatoi, partecipava a una rissa con alcuni tesserati della squadra avversaria; perché, al rientro delle squadre in campo, nel tunnel di accesso al terreno di gioco, partecipava a una rissa tra alcuni tesserati delle due società (espulso, r. proc.fed.).

ALLENATORI: SQUALIFICA PER DUE GARE EFFETTIVE

PASTORE PASQUALE (CATANZARO) perché, al rientro delle squadre in campo, nel tunnel di accesso al terreno di gioco, partecipava a una rissa tra alcuni tesserati delle due società (espulso).

TALOTA GIUSEPPE (CATANZARO) perché, al rientro delle squadre in campo, nel tunnel di accesso al terreno di gioco, partecipava a una rissa tra alcuni tesserati delle due società (espulso).

SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA:MARCHETTI DOMENICO (CATANZARO) per aver colpito un avversario durante un'azione di gioco.



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 03453040796 Media Web srls
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code