Catanzaro che show: via all'anno zero con le nuove divise brindando tra novità e tradizione

Catanzaro, Sabato 05 Agosto 2017 - 14:10 di Redazione

Il primo brindisi non si scorda mai. E quello di questa mattina con il calice alzato dal presidente del Catanzaro, Floriano Noto, in occasione della presentazione della nuova campagna abbonamenti e delle nuove divise rientra nella categoria. E' l'anno zero, come ha detto il presidente giallorosso, ma si riparte dalla grande storia e dallo stile "Catanzaro".

Sembra davvero tanta roba rispetto al passato assistere ad una conferenza stampa così distesa e carica di aspettative, perchè la maglia giallorossa, e chi abita nel capoluogo di regione della Calabria lo sa, non è una maglietta di una squadra di calcio, ma il simbolo del riscatto.

Un riscatto che Noto vuol da subito inseguire, anche utilizzando la potente arma di comunicazione di cui dispone. Non a caso proprio oggi il nuovo uffficio stampa ed il nuovo staff a disposizione della società giallorossa hanno dimostrato ottime idee presentando una valanga di iniziative che se tutte realizzate, e sarà di certo così nel tempo, trasformeranno una passione individuale di ogni tifoso in amore condiviso verso la squadra di calcio e verso tutta la città.

Partendo dai bambini e dalle famiglie. Davide Lamanna, addetto stampa giallorosso, e Gianluigi Mardente, responsabile del rapporto società-tifosi, hanno illustrato diversi ambiti, oltre a quello del campo di calcio, nei quali il Catanzaro tornerà ad essere decisamente dei catanzaresi.

Abbonamenti meno cari, agevolazioni per bambini e mamme, persino abbionamenti in regalo da chi è fuori e desidera mandare allo stadio le famiglie in difficoltà economiche. Qui si comprende perchè è giusto ribadire come il messaggio della nuova società è chiaramente quello di "ridare il Catanzaro a tutti i catanzaresi".

Mardente ha approfondito quale sarà l'azione della società verso i club e i tifosi, sottolineando la grande attenzione che Noto ha riservato a questo aspetto. Ma d'altronde, chi conosce il nuovo patron giallorosso, sa che nulla gli sfugge, amante come è della cura maniacale dei particolari.

Ma questo, ovviamente, è il primo segreto del successo. Lo stesso che il Catanzaro si auspica di trovare sul campo, anche attraverso un accurato piano di marketing e comunicazione. Il tutto aprendosi ai tifosi, ma anche ai giornalisti, ospitando progetti ed idee che arriveranno anche dai media. 

Dunque, il Catanzaro è proprio di tutti.

Il grande entusiasmo che si respira in queste ore troverà riscontro sul campo? Se avverrà subito sarà un sogno che si realizza, eppure la squadra che Noto ha messo nelle mani di Erra con il fondamentale aiuto di Doronzo e Maglione, legittima a far sognare. E il perchè è proprio Noto a spiegarlo, dimostrando grande competenza tecnica: così Floriano Noto spiega ai giornalisti quale profilo abbia il portiere arrivato in giallorosso, Nordi, grande calciatore, ma anche serio professionista. Descrive le qualità tecniche e fisiche dei tanti giovani nazionali giunti in Calabria e racconta quanto abbia puntato su gente come Maita ed Imperiale. Anticipa che la figlia di Infantino, bomber di razza, nascerà a Catanzaro ad ottobre e lui assieme alla moglie sono orgogliosi di questo.

Insomma, tanta roba, come detto.

Ed infine le divise. Ovviamente i gusti estetici sono soggettivi e sempre ci saranno coloro che apprezzeranno e quelli che storceranno il naso, eppure anche dalle nuove maglie sembra emergere il carattere vincente, aggressivo, ma anche elegante e se vogliamo addirittura sensuale, del nuovo Catanzaro.

La prima maglia a strisce giallorosse orizzontali richiama la Premier League mentre le due maglie ospiti, grigia e bianca con striscia gialla e rossa orizzontale sul petto, è oltremodo elegante con il simbolo stampato stile grande Aiax anni '90.

Insomma, ognuno potrà avere la propria opinione, ma quel che conta è la sensazione che chi ora è al lavoro per il Catanzaro calcio abbia le idee chiare. Se saranno pure vincenti lo dirà presto il campo, ma la pazienza sarà sicuramente l'arma da avere a disposizione in un cammino che ora sarà pure tortuoso ma in futuro potrebbe divenire qualcosa di molto più importante.

Ed intanto brindisi nella nuova sede, fatta visitare ai giornalisti. Perchè è un nuovo inizio, l'anno zero di un sogno che tutti vogliono vivere. Nel nome della tradizione, della storia e dell'onore del Catanzaro. Ecco perchè anche il primo brindisi dell'anno zero nella nuova sede è stato condiviso con chi di storia giallorossa ne ha da vendere: lo storico giornalista Mario Mirabello (in foto).

Alessandro Manfredi

 

Galleria fotografica

4 Foto allegate



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 03453040796 Media Web srls
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code