Mare sporco, FareperCatanzaro: "In quali acque andrà a rinfrescarsi il sindaco Abramo?"

Catanzaro, Venerdì 10 Agosto 2018 - 20:31 di Redazione

I cittadini catanzaresi, e per loro #fareperCatanzaro, in questa calda estate si pongono un quesito: in quali acque andrà a rinfrescarsi il sindaco Abramo? La domanda è d’obbligo, poiché si vorrebbe sapere se è sufficientemente temerario, tanto da tuffarsi nelle acque fetide ed oleose del nostro litorale. Un fenomeno, questo, che ha sottoposto i medici di base e gli specialisti, ad un super lavoro per debellare le infezioni batteriche prese nel nostro splendido mare. E così, nel mentre ai virtuosi comuni viciniori viene attribuito il riconoscimento della “Bandiera blu”, accompagnato da una erogazione di 15.000 euro, il “capoluogo, il comune capofila” si vede attribuire dai cittadini la bandiera nera. Ci si chiede ancora: in campagna elettorale, Abramo, non si era fregiato di essere l’unico sindaco in Italia che era riuscito ad appaltare un depuratore, della cui costruzione ad oggi non è dato sapere? Ed ancora: sempre il sindaco Abramo, nella presentazione delle sue linee programmatiche dal titolo altisonante “Dalla legislatura della “normalizzazione” alla legislatura della “visione”, non aveva detto che stava per superare gli ostacoli (bando di gara eseguito dai collaboratori poco competenti) che impedivano l’avvio dei lavori del depuratore il cui inizio era previsto per dicembre 2017? Ed ancora, sempre nelle stesse linee programmatiche,non aveva preannunciato la costruzione di una nuova politica per il turismo capace d’intercettare nuovi modelli di vacanza e che il mare doveva essere l’elemento trainante? Ebbene, ad oggi, i cittadini catanzaresi non hanno avuto contezza di quanto il sindaco si sia prodigato per mettere in atto quanto premesso nelle sue linee programmatiche: costruire una Catanzaro sempre più bella, moderna, capace di esercitare fino in fondo il ruolo istituzionale di Capoluogo di Regione e quindi dell’intero territorio calabrese. #farepercatanzaro, chiede ad Abramo: la sua voglia di essere il candidato alla presidenza della regione, oltre ad essere una sua legittima ambizione, non rappresenta anche una fuga dai tanti impegni presi con i catanzaresi e mai mantenuti? Non raffigura unoscrollarsi dalla responsabilità di dover un giorno rendere conto del fatto che non ha mai lavorato per la città ma unicamente per le sue aspirazioni?

Il Direttivo #fareperCatanzaro



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 03453040796 Media Web srls
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code