Multe a raffica: "Intervenga Abramo"

Catanzaro, Giovedì 14 Giugno 2018 - 09:52 di Redazione

Una delle tante canzoni cantate dalla mitica Gigliola Cinquetti, citava le testuali parole “…e qui comando io, e questa è casa mia”. A farmi ritornare in mente il testo citato è il fatto che, trovatoci casualmente in via dell’Arcivescovado, ho sentito, da parte di alcuni cittadini e commercianti del posto, delle lamentele sul fatto che, pur essendoci spesso e volentieri il “deserto” (come si può evincere dalla foto), un vigile urbano era giunto sul posto a verbalizzare alcune auto parcheggiate in divieto di sosta, senza che nessuno mai dei residenti si fosse lamentato. Bene, fin qui, sul fatto che, lo stesso, abbia dovuto eseguire un preciso ordine di servizio facendo rispettare il codice della strada; nulla da obiettare. Fatto strano è, che ogni qualvolta ci si rivolge al comando della polizia locale per richiedere la necessaria presenza di un agente su un preciso luogo, come ad esempio di recente è accaduto nell’area cimiteriale di via F. Paglia il giorno della festa della mamma dove il caos regnava sovrano e non vi era traccia di un solo addetto, il riscontro ottenuto è sempre lo stesso, giustificando che tale assenza è dovuta alla carenza di personale e che l’unica pattuglia in servizio è stata impegnata altrove. Vista la precaria situazione che si presenta nel personale nel corpo dei Vigili Urbani, la domanda nasce spontanea: perché il responsabile del settore preposto alla viabilità, del comando di polizia municipale, non impegna le poche risorse presenti in quei luoghi dove la presenza di un agente di polizia locale diventa molto utile alla sicurezza dei cittadini, nonché della viabilità? Vista la carenza di vigili urbani, era così importante impegnare un agente di Polizia locale in una via quasi sempre deserta, anziché impegnarlo in quei luoghi di continuo caos veicolare, tipo su viale Pio X area ospedaliera, su via Indipendenza, Catanzaro Lido, etc etc,?  Chiediamo al Sindaco Abramo, sia come primo cittadino, nonchè titolare della delega a capo della polizia municipale, a far luce ed intervenire in merito a quanto, da un po’ di tempo, la nostra città sta subendo, sembra si stia assistendo ad un vero e proprio “abuso di potere”, utile solamente a dare il colpo mortale al centro storico. Concludo con una massima che ho sentito citare al grande G. Andreotti “a pensare male si fa peccato, ma spesso ci si azzecca”!

ASS.CULT. IL PONTE MORANDI                                                 DIRITTOCRAZIA POPOLARE

ELIO MAURO                                                                                  MASSIMILIANO GIGLIO



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 03453040796 Media Web srls
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code