Celia: "Cavallaro e il red carpet della monnezza"

Catanzaro, Domenica 15 Aprile 2018 - 09:27 di Redazione

“La città si ama, la città si rispetta, la città si vive all’interno del suo perimetro, la città si conosce e di lei ci si nutre come se fosse linfa vitale! La città è Catanzaro la ragione del nutrimento, quella ragione che si coniuga con il cuore “catanzarese” doc e non oriundo, allora si comprende il perché dello smarrimento dell’assessore Domenico Cavallaro (?) Smarrito o mai pervenuto? Domanda amletica o evidente supponenza amministrativa? No è una specie di etichetta di sartoria che appartiene a quell’enclave che dice di fare politica con le mani sporche – nel senso dell’impegno civico – di olio motore, salvo poi fermarsi sulla soglia dell’Officina, in attesa del red carpet, flash, bon-bon e il riconoscimento di onorificenze dal valore della patacca. Questo è politicamente l’assessore Cavallaro. Quello che ha distrutto come una locusta VIP le strutture sportive in città. Che ha consumato un reato di abuso d’ufficio nella vicenda Palagallo, nel silenzio “sospetto” di Abramo. Che ha fatto decapitare gli alberi in città, perché divenuti un pericolo sociale, forse(?), una specie di terroristi diffusi sul territorio di natura pericolosamente vegetativa. Sempre quello, Cavallaro che oggi ci consegna una città sporca ed il complesso monumentale del San Giovanni è l’emblema del degrado nella gestione del settore igiene del territorio. Però è lui il delegato del sindaco Abramo, quello che stacca i biglietti di visita della città, magari ai primi turisti che arrivano in città, ai quali presenta un monumentale, dove le erbacce e la sporcizia diffusa fa da red carpet della monnezza. Ritirare la delega quella dello sport è fatto acclarato, ma oggi vogliamo aggiungere che bisogna come motivo di salute pubblica, commissariare l’assessore Cavallaro, il cui valore in politica si avvicina pericolosamente al default progettuale ed esecutivo, fatte salve le slide e le interviste di selezione delle risorse umane, visto che di umano ha lasciato poco nella nostra città di Catanzaro. Invitiamo il sindaco Abramo a disporre un corso di alfabetizzazione politica per Cavallaro.”

Fabio CELIA – Consigliere comunale #Fare per Catanzaro

Galleria fotografica

2 Foto allegate



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 03453040796 Media Web srls
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code