Ztl, nuovo appuntamento il 19 aprile con "Simu e pùarcu"

Catanzaro, Lunedì 09 Aprile 2018 - 17:57 di Redazione

Nuovo appuntamento con Ztl, Zona Transitoriamente Libera, al Nuovo Supercinema di Catanzaro. Dopo i successi ottenuti con gli spettacoli “Patres” e “La magara”, il progetto del collettivo cittadino che punta a riappropriarsi di luoghi urbani attraverso momenti di cultura, facendo suo il concetto della TAZ (Temporary Autonomous Zone) di Hakim Bey, proporrà giovedì 19 aprile, il monologo “Simu e pùarcu” di e con Angelo Colosimo. Diretto da Roberto Turchetta e prodotto da Wobinda, “Simu e pùarcu” è il terzo atto della trilogia dedicata da Colosimo alla famiglia, nelle sue sfaccettature più atroci, belluine. Dopo “Agnello di Dio” e “Bestie rare” – i due primi capitoli della trilogia, rispettivamente finalista al premio Testori e finalista al Cassino off per il teatro civile, oltre che premio Drammatugie sommerse e Brisa, il secondo -, Colosimo affronta ancora una volta le dinamiche ‘ndranghetistiche, quelle della famiglia. Partendo dal caso mai risolto della morte di Santino Panzarella, del quale non è mai stato ritrovato il corpo, Colosimo tenta di analizzare il contesto entro cui si compie il delitto di mafia.  «Una famiglia nella famiglia – spiega il regista Turchetta -, che si riunisce nel ventre di una campagna per l’uccisione di un maiale, una ritualità dovuta, quasi necessaria, legata alla tradizione più arcaica e contadina. L’uccisione di un “Pùarcu” che serve a sfamare bocche fameliche e a dare sostentamento per gli anni futuri. Forte risulta la contaminazione del mito di Atreo, che in questo testo viene rivisitato e travestito, dipinto e manipolato ad arte. Il mito che si intreccia fortemente con la vendetta familiare, “sangue chiama sangue”, portata alle estreme conseguenze nella sua ripercussione sui discendenti. Una gestione del potere basata sui tentacoli parentali, dove tutti hanno dei ruoli da rispettare e che anela a tenere le cose sempre uguali. Anche questa volta la vendetta come unico spiraglio, unica soluzione per lenire la rabbia. Le regole sono chiare: chi sbaglia paga. Ma anche chi non sbaglia non è immune da colpe». “Simu e pùarcu” ha debuttato lo scorso anno al Festival di Napoli, per poi girare in tutta Italia registrando sold out su sold out. Lo spettacolo, proposto per l’occasione in collaborazione con l’associazione Venti d’autore, avrà inizio alle ore 20.30. Come per i due appuntamenti precedenti di Ztl, data la ridotta disponibilità di posti, è fortemente consigliata la prenotazione. I biglietti sono inoltre disponibili in prevendita, senza costi aggiunti presso il Nuovo Supercinema e Wino; per info e prenotazioni: 392/0240274; zonatransitoriamentelibera@gmail.com.



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 03453040796 Media Web srls
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code