Al via RamificAzioni Festival

Catanzaro, Venerdì 23 Marzo 2018 - 19:34 di Redazione

Giovani artisti con formazione e profilo internazionale che decidono di esprimersi anche nella propria terra che così non è solo terra di partenze ma anche di ritorni, ed anzi puó essere un crocevia artistico culturale in grado di "ramificarsi" e connettere altri giovani, altra arte, altri luoghi. Un concept forte che é quello é di  RamificAzioni Festival, a cura del l’Associazione Italìa & Co, nata da poco, ma da subito in grado di muovere passi importanti, come la mostra che prende il titolo dallo stesso Festival, “Ramificazioni”, con inaugurazione alle 18.00 del 24 marzo al Castello di Squillace, in collaborazione con Giardini di Hera, a cura del critico e curatore Simona Caramia e con le opere di artisti giovani ma già con profilo ed esperienze internazionali: Pietro Catarinella, Maria Luigia Gioffrè, Marco Pantaleoni, Natasha Sabatini, Sara Svati, Sisetta Zappone, Zeroottouno. L’associazione ha dato vita ad un network creativo internazionale per la Calabria e il Mediterraneo che, attraverso i linguaggi dell’arte, ne recuperi gli archetipi e i codici e li inserisca nella narrazione di un contesto contemporaneo globale. Così Ramificazioni Festival proporrà a partire appunto da sabato 24 marzo, ad un pubblico calabrese e non solo, un programma di appuntamenti davvero originale e di altissimo profilo artistico e culturale, mediante strumenti privilegiati quali performance, mostre, workshops, residenze artistiche per la ricerca e la produzione. Ulteriore elemento di pregio, che fa di Ramificazioni Festival un vero gioiello di programmazione e valorizzazione territoriale, le location scelte dal dinamico team di artisti per accogliere le varie attività, che avranno sede nei borghi di Squillace e Montauro, all’interno dello storico Castello normanno. Oltre alla Mostra inaugurale, sono in programma, poi, attività laboratoriali per differenti Sezioni, ed un atto unico di danza imperdibile il prossimo mercoledì 28 Marzo UndredDebussy, atto unico per la danza contemporanea, Teatro del Grillo, Soverato(CZ), ore 21:00, a cura della Compagnia Create Danza, Regia e Coreografie di Filippo Stabile; Musiche di Claude Debussy, Luc Ferrari. Rielaborazione musicale di Giuseppe Iacoi. Danzatori: Elena Mandolito, Marianna Chiarelli, Carola Puglisi, Francesco Rodilosso, Alex Rambo. Un omaggio al compositore francese Claude Debussy per il centenario dalla sua morte e nello stesso tempo la celebrazione di una ricchezza di colori che l’“anima dei sud” più di ogni altra sa vedere, assorbire, vivificare. Così Debussy ci regala il suo impressionismo, nelle parole della curatrice Caramia: “Le sue “impressioni” diventano suoni, ma possono diventare anche movimento e danza, onirica nel nostro tempo, e gesto essenziale, diretto, trasparente, stringato, privo di costrizioni in una continua ricerca espressiva e di nuove vie. Quella di Debussy, come quella della natura che forse proprio nelle terre mediterranee trova maggior rigogliosità, è quindi una poetica fatta di “colori”, di effetti timbrici inaspettati e combinazioni armoniche ardite, di assonanze sospese e fluide dissonanze, di sonorità rarefatte e timbri che rimandano continuamente ad altri; e tutto questo in UndredDebussy è emozione “di suono, di luce, di corpo”. Ecco invece gli appuntamenti con i workshop: SEZIONE MUSICA: dal 23,24,25,28,29,30 marzo dalle 10:00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 16.00, TEATRO DEL GRILLO SOVERATO (CZ), Workshop per studenti di composizione o chiunque con basi di armonia musicale. Il workshop offre l'occasione di una riflessione sulla composizione tradizionale, le sue tecniche e le sue utilizzazioni, da contraltare ad un linguaggio compositivo contemporaneo, molto spesso orientate alla sola organizzazione informatica dei suoni e alla musica elettronica; con uno dei più attivi compositori italiani, eseguito in contesti di prestigio, e direttore del dipartimento di composizione del Conservatorio di Cosenza. A cura di Vincenzo Palermo, compositore e docente di composizione al Conservatorio Giacomantonio di Cosenza. SEZIONE SUONO, dal 21 al 26 marzo dalle 18:00 alle 20.00 e dalle 21.00 alle 23.00, TEATRO DEL GRILLO SOVERATO (CZ), Workshop per appassionati di musica da 10 a 100 anni. Il workshop offre l'occasione di un ascolto guidato che farà cogliere gli aspetti più importanti e affascinanti del linguaggio musicale di vari generi, dalla classica al jazz, dalla lirica al pop, in modo interattivo per sviluppare il piacere di un ascolto consapevole. A cura di: Chiara Giordano, musicista; Vittorio Pio, giornalista e critico musicale.   SEZIONE DANZA, dal 26 al 31 MARZO dalle 11:00 alle 19.00, TEATRO DEL GRILLO SOVERATO (CZ), workshop per appassionati e praticanti di danza. Il Workshop è un laboratorio di ricerca sul movimento creativo e sul movimento comunicativo, ed è a cura di Filippo Stabile, danzatore e coreografo professionista. SEZIONE DISEGNO/ STAMPA, sabato 31 Marzo dalle 11:00 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 17:00, CASA DELLA CULTURA DI SQUILLACE (CZ), Workshop per tutte le persone da 4 a 100 anni (è consigliabile che i bambini minori di 6 anni siano accompagnati da un adulto). Il workshop offre l'occasione di divertirsi sperimentando con materiali inusuali, e soprattutto di compiere un atto di memoria pratica, riscoprendo una tecnica ormai quasi dimenticata. Il workshop consiste nel creare e disegnare un’immagine, inciderla e poi stamparla a mano combinando le tecniche più adatte all'ispirazione e all’età di ogni partecipante. Al termine ognuno può portare a casa la propria opera (lastrina + stampa). A cura di Sisetta Zappone, artista e professionista della stampa con torchio. SEZIONE FOTOGRAFIA, Sabato 31 Marzo dalle 11:00 alle 16:00, CASTELLO E BORGO DI SQUILLACE (CZ): In ogni metro quadro ci sono almeno mille storie. Un workshop pratico che condurrà i partecipanti (da 12 anni in su) attraverso le tecniche base della fotografia e della narrazione attraverso l'immagine. Seguirà selezione con feedback. I racconti saranno poi pubblicati sul sito di Ramificazioni Festival e sui canali social. Necessario essere muniti di propria macchina fotografica (analogica o digitale) o smartphone con fotocamera a schermo grande. A cura di Maria Luigia Gioffrè, artista e professionista della fotografia. Ramificazioni Festival Vi aspetta! Per info e prenotazioni: info@ramificazioni.com



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 03453040796 Media Web srls
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code