“Odisseo – viaggio fra cielo a terra”, sabato torna Armonie d’Arte a Scolacium

Catanzaro, Giovedì 17 Agosto 2017 - 15:41 di Redazione

Torna Armonie d’Arte a Scolacium il prossimo 19 agosto alle h.22.00. Sarà con “Odisseo – viaggio fra cielo a terra” di e con Daniela Vitale e Paolo Cognetti il prossimo appuntamento del Festival ideato e diretto da Chiara Giordano al Parco Archeologico di Roccelletta. Il cartellone estivo 2017, declinato interamente sulle tematiche della dualità, dedica il suo Focus Verde ispirato alle Terre del Mediterraneo ad un dialogo intenso e profondamente poetico fra antichità e modernità, una raffinata e accurata produzione di teatro e musica, con protagonista il personaggio di questo mare più rappresentativo di tutti tempi: Odisseo, e il suo viaggio. Il pubblico ripercorrerà le peripezie dell’eroe omerico, rivivrà le terre che lui ha conosciuto, i personaggi che ha incontrato, in un rapporto inscindibile con il Mediterraneo e con la terra. Niente affatto casuale, per il Festival, l’aver voluto dedicare una produzione originale a questo mare, oggi tanto tormentato, inscrivendolo in una cornice di rimando più ampia, che è appunto quella della sua storia antica perché, in fondo, sono quella storia paradigmatica e le tante storie quotidiane che si ripetono al suo cospetto, a consentirci oggi di avvertire la sua figura come quella di uno dei padri di tutto il mondo moderno. D’altra parte, questa produzione di Armonie d’Arte ancora una volta testimonia la grande volontà del Festival di proporre al suo interno accanto ai grandi eventi internazionali e alle stelle di fama mondiale, gli artisti emergenti e più promettenti del momento, come nel caso di Daniela Vitale e Paolo Cognetti, due giovani molto apprezzati che ai blasonati titoli accademici, uniscono validissime esperienze professionali e artistiche in campo nazionale e internazionale. Per il pubblico di Armonie d’Arte sarà grande poesia rivivere con il loro “Odisseo – viaggio fra cielo e terra” fra le pietre millenarie del Parco Archeologico di Roccelletta, la storia con la bella principessa Nausicaa, che si consuma proprio in quella Terra dei Feaci che oggi lo storico Wolf sostiene essere la Terra di Scheria, di Scolacium. E che sia essa verità storica, o storia che trova sostanza solo nella sua narrazione mitica e leggendaria, resta tutta la suggestione di un racconto che a distanza di millenni continua a scaldare il cuore e la fantasia dei calabresi di Borgia e non solo.     Quello di Odisseo, infatti, è un racconto di uomini, donne e creature divine che amano e odiano, salvano, compiono e subiscono azioni estremamente violente. E soffrono, spesso versando lacrime. Odisseo piange. Piange per Itaca, ha nostalgia dei cari. Piange per le prove dure che il destino, gli dèi, gli impongono. Piange per fame. Piange al pensiero della propria tracotanza e al ricordo dei compagni persi in guerra e in mare. E' una memoria che brucia ed è un pianto di dolore. E tutto trova unico ristoro nel solo punto fermo di questo uomo così tanto uomo, che è l'Amore per la patria e per la famiglia, e che gli dà la forza di resistere e affrontare ogni difficoltà, in nome del desiderio supremo: il ritorno a casa. Appuntamento dunque con il viaggio di tutti e di ciascuno insieme ad Odisseo il prossimo sabato, h.22.00 a Scolacium: Armonie d’Arte Festival vi aspetta per un’altra memorabile serata sospesa nel tempo e nella storia, prima dell’attesissimo gran finale con David Garrett il prossimo 27 agosto.   Ticketing sul circuito sicuro di www.geticket.it, sia on line che nei punti vendita autorizzati. 



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 03453040796 Media Web srls
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code