CONTEMPORANEA: quando l'arte sa rianimare il centro storico di Catanzaro (VIDEO)

Catanzaro, Martedì 23 Ottobre 2018 - 19:20 di Redazione

Rianimare il centro storico di Catanzaro, attraverso l’arte. Avvicinare attraverso un evento di intrattenimento e spettacolo chi non ha mai -per tempo o per disinteresse- visitato un museo, in città.

E’ questa la mission di “Contemporanea”, l’evento che ha decretato un grande successo di pubblico, venerdì scorso, nel chiostro del museo Marca di Catanzaro, e si propone di essere un appuntamento a cadenza periodica nel calendario di eventi collaterali organizzati in collaborazione con la Fondazione Rocco Guglielmo.

Oltre duecento visitatori si sono avvicinati al mondo dell’arte contemporanea, declinata in tutte le sue forme, partecipando ad un happening artistico di qualche ora che ha reso peculiare un comune venerdì sera, nel cuore della città.

Sulle note di un sound ricercato e raffinato, sapientemente selezionato da Piero Costa dj, i visitatori del museo sono stati avvolti da uno spettacolo di videomapping -regìa firmata da Gianni Bruzzese- che ha creato un’ambientazione tridimensionale e visionaria.

Il mapping, tecnica multimediale che permette di proiettare luce, immagini ed animazioni optical su superfici reali in modo da ottenere un effetto artistico e tridimensionale, ha “animato” le facciate interne del museo con la proiezione delle più belle e peculiari opere d’arte contemporanea, coinvolgendo gli spettatori in un viaggio unico e multisensoriale. 

In questa ambientazione onirica, uno straordinario ballerino ha improvvisato alcune performances di danza contemporanea.

Si tratta di Riccardo Zaccanelli, giovanissimo talento catanzarese che tra pochi giorni spiccherà il volo per Hong Kong. Con la semplicità dei suoi passi di danza, vestito di soli due fasci di luce provenienti dalle sue stesse mani, Zaccanelli ha catturato l’attenzione del pubblico presente, che si è raccolta a cerchio intorno a lui e si è lasciata coinvolgere in un momento di improvvisazione danzante onirico e commovente.

Danza, mapping, e naturalmente… le opere del museo: al piano superiore, infatti, è rimasta accessibile fino a tarda ora la mostra di Davide Balliano, “Building Body”, attualmente in corso.

Non poteva mancare infine un buon drink e qualche finger food, per stuzzicare il palato e coinvolgere totalmente i sensi dei partecipanti, piacevolmente coinvolti in questo viaggio realizzato “ad arte” da tre donne visionarie: Anna Trapasso, Lucrezia Antonicelli e Maria Sofia Magno, appassionate di arte, eventi e design. 

Affinchè l’evento fosse “sostenibile” per il centro storico della città, il main sponsor della serata, Bencivenni auto, ha fornito alcune auto elettriche Toyota ed organizzato il servizio di trasporto sostitutivo tra il parcheggio di Palazzo Petrucci, in centro città, ed il Museo.

Agli ospiti della serata, infatti, è stato consentito di parcheggiare fino a tarda notte nel parcheggio custodito, riservato appositamente per l’evento, ed arrivare fino al Museo con le auto elettriche ecologiche Toyota.

Sintomo che basta poco, veramente poco, a trovare soluzioni atte a rianimare il centro città, superando problemi “storici” quale quello dei parcheggi.

 

Galleria fotografica

7 Foto allegate



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 03453040796 Media Web srls
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code