Il mito di Elvis accende il Politeama (FOTO e VIDEO)

Catanzaro, Domenica 25 Febbraio 2018 - 21:06 di Redazione

 

L'idea, un anno fa e a quarant'anni dalla sua scomparsa, era in principio quella di costruire un medio tributo alla leggenda, Elvis, il Re del Rock'n'Roll, ma tanto è stato ed è il successo che continua a riscuotere, che "Elvis, the Musical" è diventato un "kolossal" itinerante nei più importanti teatri d'Italia.

E ieri è stata la volta del Politeama. Teatro al completo in ogni ordine di palco per quello che si è rivelato essere uno musical straordinariamente coinvolgente, nonostante il pubblico catanzarese faccia da sempre fatica a lasciarsi coinvolgere.

Con l'infallibile regia di Maurizio Colombi, "Elvis, the Musical" ha portato in scena in circa due ore di palcoscenico il mito di Elvis Presley attraverso una fedele ricostruzione della sua vita, oggetto da sempre di infinite mistificazioni, celebrandone il mito ma senza tralasciare critica e perplessità. La straordinarietà di questo musical sta proprio nel non portare in scena semplicemente i fatti biografici, ma condirli di appunti, spunti e chiavi di lettura, attraverso una visione a tutto tondo del personaggio e dell'uomo, con tutte le sue luci ed innumerevoli ombre.

Il tutto rigorosamente musicato e cantato dal vivo, come più volte vuole precisare la voce fuori campo allo show.

Venti i performers sul palco, tra cantanti, attori, ballerini e band (diretta da Davide Magnabosco) chiamati ad interpretare i personaggi-chiave della vita di Elvis, dalla madre (con cui si consuma tutto il pathos di un rapporto controverso) alla moglie Priscilla, al Colonnello Parker, suo storico manager.

Ad interpretare Elvis, non uno ma addirittura un duo di protagonisti: Michel Orlando (al suo debutto, nel mondo dei musical) per il giovane Elvis, e l'iconico Joe Ontario (alla sua prima volta da attore) per l'età della maturità. Due voci entrambe straordinarie per rendere al meglio il timido acerbo Elvis dei primi anni -il primo- e la star dei successi e degli eccessi -il secondo-. 

Nel secondo tempo il musical si trasforma in un vero e proprio concerto live, in cui uno straordinario Ontario -tra i più celebri "sosia" di Elvis al mondo, perfetto anche nelle movenze- può dar sfogo al suo talento e ripercorrere tutti i suoi immortali successi musicali,  da «Mistery Train» a «Viva Las Vegas», da "Jailhouse Rock" a «Blue Suede Shoes», da "Always on my mind" a «My Way», senza dimenticare "It’s now or never" (celeberrima versione americana di "Oh Sole Mio"), brani che sono entrati nella storia della collettività e che chiunque conosce, pietre miliari del rock'n'roll. 

Dall'allegria del rock'n'roll ai toni cupi della tragedia, passando per il tema sempre attuale dei lati oscuri del successo, "Elvis, the musical" celebra la sacralità del personaggio e lo consacra ulteriormente al pubblico italiano, riproponendo -complici alcune testimonianze audio e video originali- anche alcuni nitidi fotogrammi della storia d'America. 

Per Catanzaro, città assopita, un'importante iniezione di vita e colore, una scossa di energia positiva alla grigia routine del sabato sera.

 

Anna Trapasso

 

Galleria fotografica

13 Foto allegate



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 03453040796 Media Web srls
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code