Proseguono a pieno ritmo le attività del progetto DeNob’Art

Catanzaro, Giovedì 28 Settembre 2017 - 15:55 di Redazione

Proseguono a pieno ritmo le attività del progetto DeNob’Art promosso dall’Istituto di istruzione superiore “De Nobili”, unico a livello regionale, nell’ambito del programma nazionale “Scuola: Spazio Aperto alla Cultura”, sostenuto dal MIBACT in collaborazione con il MIUR, per la tutela, la promozione e la valorizzazione del patrimonio culturale e storico scolastico. Il progetto, giunto al rush finale, ha visto la realizzazione - grazie alla collaborazione dell’associazione “Il Borgo”, di cui è referente Lidia Cilurzo - di uno spazio digitale per la tutela e valorizzazione delle opere della biblioteca dell’istituto scolastico e dell’archivio storico esistente.   Gli studenti del “De Nobili”, dopo uno specifico percorso formativo, sono stati coinvolti nelle attività di digitalizzazione del ricco patrimonio storico costituito dai registri scolastici risalenti alla fine dell’800 per giungere al secondo Dopoguerra. Una storia lunga oltre 150 anni dall’istituzione, con il Regio decreto del 1863, di una Scuola Normale per aspiranti maestre, la successiva trasformazione in Istituto Magistrale e, infine, l’ingresso nel sistema dei Licei. Gli stessi studenti del “De Nobili” hanno assunto, inoltre, le vesti di “insegnanti” per i coetanei di altri istituti che hanno avviato attività di recupero e di archiviazione di documenti storici.   Nell’arco della settimana dedicata alla Biblioteca, la dirigente scolastica Susanna Mustari, insieme alla dirigente uscente Maria Bordino, hanno accolto oggi il cultore di storia antica e contemporanea Mario Saccà per un incontro con gli studenti sui temi attinenti il lavoro di ricerca portato avanti da questi ultimi. DeNob’Art ha, infatti, offerto l’occasione ai più giovani di intraprendere un percorso di inserimento nel mondo del lavoro, tramite l’acquisizione di nuove competenze ed esperienze, dando il proprio contributo per rendere fruibile il patrimonio storico e culturale della scuola a tutta la comunità.   Saccà ha proposto un interessante excursus sul periodo risorgimentale e sulla Prima guerra mondiale soffermandosi, in particolare, sul ruolo e sul contributo che la città di Catanzaro ha avuto nello scorrere degli eventi storici: “La Calabria e il suo Capoluogo – ha sottolineato – sono stati protagonisti di primo piano della storia nazionale e ancora oggi ne sono ben visibili i segni sul nostro territorio. E’ importante, dunque, supportare iniziative di questo genere all’interno delle scuole che possano contribuire a diffondere nelle nuove generazioni la conoscenza e la consapevolezza del nostro patrimonio identitario”.   Le porte della scuola De Nobili rimarranno aperte al pubblico dalle ore 10 alle 12 e dalle 14 alle 18. Per ulteriori informazioni, per prenotare la propria visita a scuola e per visionare la biblioteca storica è possibile consultare l’apposita sezione sul sito http://www.istitutodenobili.it/.



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 03453040796 Media Web srls
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code