Gli studenti dell’I.T.A.S. Chimirri a lezione di Media Education e interculturalità

Catanzaro, Sabato 08 Aprile 2017 - 20:44 di Redazione

Continuano, presso l’I.T.A.S. Chimirri di Catanzaro, gli incontri relativi al progetto “Insieme ai minori e ai giovani migranti” promosso da “Comitato Unicef Catanzaro” in partnership con l’associazione culturale “La Centesima Scimmia”.   Il percorso formativo, della durata di quattro incontri, ha lo scopo di far riflettere e favorire le dinamiche dell’inclusione  e dell’integrazione attraverso gli strumenti dell’interculturalità e della Media Education. In un contesto sempre più dominato dall’imbarbarimento del linguaggio pubblico, complici i new media,  i ragazzi sono stati invitati ad una riflessione sui concetti di pregiudizio e diversità, sono stati forniti loro una serie di indicazioni per analizzare i contesti in cui si annidano narrazioni stereotipate dei fenomeni migratori e, infine,  con esempi tratti da episodi di cronaca giornalistica si è cercato di metterli in guardia dal fenomeno delle fake news.   Gli incontri stanno registrando una buona partecipazione  segnale del fatto che, se mai ci fosse bisogno di conferme, quando gli studenti sono direttamente coinvolti  riescono a tirare fuori energie e competenze in grado di potenziare senso critico e un uso più consapevole dei diversi tipi di linguaggi.  Grande lungimiranza va riconosciuta alla Dirigente scolastica dell’I.T.A.S. Chimirrri, dott.ssa Teresa Rizzo, per aver creduto nella bontà e finalità del progetto e a tal fine si auspica che il percorso intrapreso possa trasformarsi in una collaborazione duratura tra “Comitato Unicef,” associazione  “La Centesima Scimmia “ e lo stesso istituto scolastico. Il prossimo incontro è fissato per il 26 Aprile.



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 03453040796 Media Web srls
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code