Inchiesta farmaci scaduti, prosciolti gli infermieri. Avvocato Rondinelli: "Giustizia è fatta"

Catanzaro, Lunedì 05 Marzo 2018 - 18:49 di Redazione

Il Tribunale Penale di Catanzaro ha prosciolto tutti gli infermieri indagati per la vicenda della sommistrazione di farmaci scaduti all'ospedale Pugliese-Ciaccio. Gli indagati sono stati prosciolti perchè il fatto non sussiste. La sentenza arriva dopo un decreto di citazione in giudizio per 8 infermieri dell'ospedale Pugliese Ciaccio di Catanzaro e del policlinico universitario Mater Domini. Secondo l'accusa avevano somministrato a pazienti «specialità medicinali e presìdi medici chirurgici scaduti», con «imprudenza, negligenza ed imperizia» ed omesso «il dovuto controllo periodico sulle scorte di farmaci». Le indagini avevano preso avvio dopo una ispezione dei Nas dei carabinieri nelle strutture sanitarie. Uno dei legali difensori degli indagati, l'avvocato Sabrina Rondinelli, a caldo commenta: "Giustizia è stata fatta".

 

La notizia del 9 febbraio 2017



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 03453040796 Media Web srls
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code