Carabinieri, due arresti ed una denuncia nel Crotonese (VIDEO)

Calabria, Martedì 13 Febbraio 2018 - 12:59 di Redazione

I Carabinieri della Compagnia di Petilia Policastro, coadiuvati dal Nucleo Cinofili di Vibo Valentia, nei comuni di Cotronei (KR) località “Trepidò” e Petilia Policastro (KR), hanno eseguito un mirato servizio  straordinario di controllo territorio,  finalizzato alla repressione di reati predatori, detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. L’attività ha consentito di arrestare, in Cotronei – località Trepidò, G.F. 28enne, il quale, in seguito a perquisizione domiciliare, è stato trovato in possesso di gr.120 di sostanza stupefacente del tipo “marijuana”, contenuta in diverse bustine, gr. 3,5 del tipo “cocaina” e gr. 0,8 del tipo “hashish”, oltre a due bilancini elettronici di precisione e relativo materiale di confezionamento, munizioni calibro 30-06 per carabina ed una cartuccia calibro 12 a palla, illegalmente detenute. Preliminarmente alla perquisizione, l’arrestato, vistosi scoperto, con una mossa repentina si è impossessato di una delle buste contenenti “marijuana” e, guadagnando la fuga, ha tentato di  disperdere parte del contenuto nel terreno boschivo circostante, ma è stato raggiunto e bloccato dai militari. Nel medesimo contesto operativo è stato accertato che lo stesso aveva anche realizzato presso la sua abitazione un allaccio abusivo alla rete elettrica Enel. Sempre in località Trepidò, i militari hanno arrestato C.A., 56enne, il quale, in seguito a perquisizione personale e domiciliare, è stato trovato in possesso di gr. 22 di sostanza stupefacente del tipo “hashish”, gr. 4 del tipo “marijuana”, un bilancino elettronico di precisione e relativo materiale di confezionamento, n.46 semi, verosimilmente, di canapa per la coltivazione di “marijuana” e la somma di € 76,20, presumibilmente, provento dell’attività di spaccio. In Petilia Policastro, i militari hanno denunciato un operaio 34enne, il quale, in seguito a perquisizione, è stato trovato in possesso di gr. 21 di sostanza stupefacente del tipo “marijuana” in involucro occultato nelle adiacenze della propria abitazione e comunque nella disponibilità dello stesso. Nel medesimo contesto operativo è stato accertato che aveva realizzato presso la propria abitazione un allaccio abusivo alla rete elettrica Enel.  

Galleria fotografica

2 Foto allegate



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 03453040796 Media Web srls
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code