Gli rubano l'auto e la fanno pezzi, fermato 20enne con veicolo "artefatto"

Catanzaro, Mercoledì 04 Ottobre 2017 - 14:36 di Redazione

Il 2 ottobre scorso alla Stazione carabinieri di Catanzaro Santa Maria era stato denunciato il furto di un’autovettura e così i militari, come previsto in questi casi, si erano subito messi alla ricerca di quel veicolo, convinti di poter ritrovare, almeno in parte, un’auto che, in ragione del suo esiguo valore economico, sarebbe stata sicuramente utilizzata quale vero e proprio “contenitore” di pezzi di ricambio. Così, la scorsa sera, in via Basilicata, l’auto veniva ritrovata “cannibalizzata”. Durante un servizio di pattuglia, i militari della stazione di Catanzaro S. Maria, coadiuvati da quelli di Catanzaro Lido, all’esito di un controllo alla circolazione stradale in viale Isonzo, sono stati attirati da un’auto che appariva vistosamente artefatta. Una volta fermata l’auto, i militari si sono insospettiti per il comportamento del conducente il quale, chiaramente agitato, non riusciva a dare spiegazioni al personale dell’Arma che lo incalzava per conoscere la provenienza di numerosi parti dell’auto che non coincidevano con il modello di quest’ultima. I sospetti trovavano poco dopo riscontro quando, una volta contattato il proprietario della vettura rubata, quest’ultimo riconosceva senza ombra di dubbio i pezzi della propria autovettura rimontati sul veicolo. Per il giovane fermato, appena 20enne privo di patente e alla guida di un veicolo senza assicurazione, è scattata una denuncia per ricettazione e la sua auto è stata posta sotto sequestro.



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 03453040796 Media Web srls
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code