Accusato di estorsione ed usura, revoca domiciliari per 35enne

Catanzaro, Mercoledì 02 Agosto 2017 - 19:34 di Redazione

Il gip di Catanzaro ha sostituito la misura degli arresti domiciliari con quella dell'obbligo di dimora nei confronti di Lombardo Romano, 35 anni, di Catanzaro. I reati contestati al Lombardo sono usura ed estorsione nei confronti di un provato nei pressi di Catanzaro. Il gip di Catanzaro ha accolto pertanto le doglianze difensive proposte dagli avvocati Antonio Ludovico e guido contestabile che hanno cercato di dimostrare come alla base dello spiacevole episodio vi fosse soltanto un banale equivoco e, comunque, non vi erano più le esigenze cautelari poste a base dell'applicazione della misura.



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 03453040796 Media Web srls
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code