Scuola| Isim: quando i funghi non sono solo nel risotto, ma crescono sul pavimento

Catanzaro, Martedì 21 Maggio 2013 - 12:30

Erika Vitale

Nell'Isim, Istituto di studi, iniziative e formazione per lo sviluppo delle regioni meridionali, non si formano e non si sviluppano solo talenti, ma anche qualcos'altro. Gli studenti, infatti, si trovano a fare i conti con un un edificio non adeguato ad essere a tutti gli effetti una scuola, almeno per quel che riguarda il laboratorio, dove più che bei voti proliferano funghi. La scuola dovrebbe essere un luogo pulito, sicuro, dove i funghi, tutt'al più, possono essere oggetto di studio in materie scientifiche. La realtà è notevolmente diversa.

I funghi fanno da cornice alle aule dell'Isim di Catanzaro, istituto nato nel 1988, e che ad oggi offre corsi di estetista, parrucchiera e operatore grafico. Le aule sono otto, ed ospita circa 100 studenti che ogni mattina seguono le lezioni, almeno per quel che concerne l'apetto pratico dello studio, in un posto umido ed inidoneo.

La vicenda ha dell'assurdo, non solo per il pietoso scenario che i ragazzi devono subire durante l'orario scolastico, ma soprattutto perché pare che al riguardo ci sia un mancato interessamento e che, nonostante gli stessi alunni abbiano messo al corrente qualcuno al vertice dell'istituto, non siano state date risposte esaustive. Ai ragazzi, sconcertati, sembra addirittura che qualcuno abbia risposto "Capita!", come se la raccolta dei funghi si facesse abitualmente nella case o nelle scuole.

Gli alunni, che normalmente, studiando corsi per parruchieri, si cimentano in shampoo, sono costretti ad appoggiarsi a lavabi che non rispettano le condizioni igienico-sanitarie che dovrebbero presentare. Una studentessa ha riportato sul viso e sul collo uno sfogo che le ha irritato la pelle. In queste condizioni, anche se la vicenda non è direttamente collegata, i dubbi è normale che sorgano.

La direzione, comunque, si prodiga spesso a rimuovere i funghi. Le foto in nostro possesso, infatti, risalgono a qualche giorno fa. Oggi non ci sono funghi nello stesso punto in cui c'erano ieri (come si vede nella foto), ma domani? Probabilmente se la pulizia fosse fatta più a fondo e approfonditamente i giovani studenti non dovrebbero banchettare con i funghi in aula. Si consiglia l'utilizzo di un diserbante di qualità, così l'Isim che dovrebbe essere un istituto di punta per la nostra città e per i giovani professionisti del domani, in futuro potrà essere protagonista di vicende diverse da quella appena raccontata.

Galleria fotografica

8 Foto allegate



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 00951000793 Mediagraf
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code