Flores de Mayo: Una tradizione filippina nella devozione della Vergine Maria

Catanzaro, Venerdì 19 Maggio 2017 - 17:09 di Redazione

Flores de Mayo è una celebrazione in onore della Beata Vergine Maria che si celebra nelle Filippine per tutto il mese di maggio fino all’ ultimo giorno che culmina nella Santacruzan, la processione è in onore di Elena di Costantinopoli e del figlio Costantino il Grande, che secondo gli storici dell’epoca ritrovarono i resti delle tre croci usate per la crocifissione di Gesù e dei due ladri.  Fiori, colori, canti, “regine”, “angeli” è ciò che porteranno le comunità filippine di Catanzaro, Cosenza, Reggio Calabria, Messina, Salerno e Napoli affollando le strade di Catanzaro.  La Santacruzan (ovvero "Croce Santa"), conosciuta anche come Flores de Mayo ("Fioretti di maggio"), è una ricorrenza di origine spagnola, trapiantata poi anche nelle Filippine e il più importante significato della festa è innanzitutto quello legato al ritrovamento della Croce Santa da parte di Elena, madre dell'imperatore Costantino. La storia narra che la donna raggiunse Gerusalemme nella speranza di recuperare la croce sulla quale Gesù venne crocifisso. Individuato il punto dove la croce era stata sepolta, Elena fece scavare il terreno finché non ne emersero tre. Quella del Cristo venne riconosciuta subito dopo che una donna malata, toccandola, guarì miracolosamente all'istante. Poiché la festa si celebra tradizionalmente nel mese di maggio, essa non può non essere associata anche alla devozione mariana, particolarmente sentita dal popolo filippino. Ci sarà una processione che dopo la Santa Messa alle 17 sfilerà lungo Corso Mazzini partendo dalla Cattedrale fino al San Giovanni fermandosi davanti la statua della Vergine per onorarla con fiori e candele e si concluderà in Piazza Duomo, il tutto animato dalle melodie della Banda di Pentone. Sarà un momento bello ed emozionante dove incronteremo tante figure legate alla cristianità: dalle quaranta splendide regine del rosario - simboleggianti i diversi titoli della Vergine - incorniciate da archi floreali e accompagnate dai loro giovani cavalieri, fino alle tre "Reyna Elena"; dalle adolescenti raffiguranti le Virtù Teologali, Fede, Speranza e Carità, fino ai bimbi travestiti da angioletti con tanto di ali piumate. La comunità filippina di Catanzaro, l‘ Arcidocesi di Catanzaro – Squillace e l‘ Area Assistenza Agenzia per stranieri invitano tutti a partecipare per una nuova e bella esperienza di fede e di cultura.  

Antonella Comes



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 03453040796 Media Web srls
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code